Sr Anna Romitti

Nasce a Suzzara (MN): 30.07.1933
Entra in Congregazione: 02.01.1950
Inizio Noviziato: 02.07.1950
Professione Temporanea: 02.07.1952
Professione perpetua: 02.07.1957
Deceduta: 15.01.2010

“Completo nella mia carne quello che manca ai patimenti di Cristo"
(Col.1,24)

Non è facile descrivere in breve, con oggettività e completezza, la figura di Sr. Anna. Possiamo dire che le componenti del suo splendido e difficile iter terreno sono due:

  • Una ricchezza umana, fatta di intelligenza, carattere forte e volitivo, capacità di dialogo e di ascolto, dedizione senza riserve alla sua missione di educatrice nella scuola materna, negli oratori parrocchiali, nella pastorale famigliare;
  • Un’esperienza lunga e dolorosa di lotta contro la malattia, che in diversi modi l’ha accompagnata per oltre 20 anni, senza toglierle la voglia di vivere e la volontà di donarsi, al di là di ogni ripiegamento sulla sua salute. Gli ultimi anni specialmente sono stati caratterizzati da dolorosi, frequenti cicli di chemioterapia, che non hanno avuto altro esito se non di rendere più duratura la sua conformità al Cristo Crocifisso.

Entrata in Congregazione a 17 anni, conseguì il titolo di maestra di scuola materna e frequentò corsi per educatrici, da cui la sua competenza professionale, che dava efficacia educativa alla sua innata creatività e dedizione pastorale.

Sono diverse le case in cui svolse il suo servizio e nelle quali ha lasciato un’impronta indelebile. Lo ha dimostrato la funzione delle esequie nella Parrocchia Famiglia di Nazareth gremita di amici provenienti da Concordia ( vi operò dal 1966 al 1972 ), da Felino (1979-1990), da Milano Gallaratese (1992-1994), da Roma Monteverde e Santa Cornelia. Fu qui l’ultima tappa della sua indefessa operatività.

Sono tante le testimonianze di stima e di riconoscenza, ma ciò che svela il segreto del suo coraggio e della sua ricchezza spirituale è quel “Grazie”, che ha lasciato alla Madre, perché venisse letto nel momento del suo ultimo saluto terreno a quanti sarebbero stati presenti al suo funerale.

Attorno a questo altare,
insieme a tutti voi,
il mio ultimo grazie terreno:

Grazie a Te, Padre, Figlio, Spirito Santo per l’amore che quotidianamente hai riversato nella mia vita.
Grazie per la Chiesa che ha guidato i miei passi alla luce della”Parola”unica ed eterna.
Grazie per la mia famiglia religiosa che mi ha dato la possibilità di dire a tanti fratelli la bellezza e la grandezza del Tuo Amore.
Grazie per la mia famiglia naturale “Romitti-Caramaschi”, che ha sempre stimato e sostenuto la mia chiamata a seguirti.
Grazie a Te, mia cara Madre Maria Santissima, che ogni giorno hai saputo mettere i miei passi in quelli di Cristo Gesù, inserendomi nel suo mistero di Salvezza.
Grazie per il creato, che ha rallegrato e resa piena di stupore ogni mia giornata.
Grazie per le persone che ho incontrato, conosciuto e amato, grazie per la loro e mia vita.
Grazie perché questo è il giorno che ha fatto il Signore.

Sr Anna Romitti (19-20 marzo 2008)

 Siamo noi, ora, a dire grazie a lei per questa ultima, stupenda testimonianza, che svela la ricchezza di un’anima che ha saputo decisamente mettere “ i suoi passi in quelli di Cristo”