Sr Guerina Camurri

Nasce a Carpi (MO): 23.05.1915
Entra in Congregazione: 10.07.1935
Inizio Noviziato: 02.07.1936
Professione Temporanea: 02.07.1938
Professione perpetua: 02.07.1943
Deceduta a Villa Chieppi: 09.06.2009

“Se non vi convertirete e non diventerete come bambini, non entrerete nel Regno dei cieli”.
(Mt 18,3)

Non è facile raggiungere l’invidiabile traguardo di 94 anni di età con il volto sempre sorridente e pronto alla battuta, anche di fronte ad episodi non sempre piacevoli. Di Sr. Guerina ricordiamo con nostalgia questo tratto caratteristico che la rendeva amabile, allegra, pronta a sdrammatizzare, creando intorno a sé non solo simpatia, ma anche quell’ aria di libertà interiore che crea comunione. E’ sintomatica una battuta in una lettera che scrive alle sue compagne di noviziato nel 1988 in occasione del suo 50° di professione: “Se avessimo una foto di gruppo da novizie e la confrontassimo con la nostra, ora, non so che cosa diremmo. Rivedendoci ora mi sembra di essere davanti a soldati che ritornano vittoriosi dalla battaglia, vittoriosi sì, ma quante cicatrici!...Certo il nostro corpo si è logorato, ma non lo spirito, non il cuore, il quale ora, con battiti irregolari, continua ad amare la Chiesa, i fratelli, il mondo tutto”.

E perché non aggiunge i bambini? Per loro ha dato se stessa in tante comunità, come eccellente maestra di scuola materna e catechista. E quando, nel 1992, per età e salute, dovette lasciare la scuola, continuò ad animare le consorelle anziane con lo stesso zelo, la stessa creatività, la stessa gioiosa disponibilità con cui aveva per tanti anni educato generazioni di bimbi.

Nata a Carpi nel 1915, fu provata grandemente dalla morte della mamma, mentre era ancora piccola, e dalla faticosa accettazione della matrigna che faticava a chiamare mamma. Questo non influì sul suo carattere e quando all’età di 20 anni chiese di entrare in Congregazione, si presentò subito come persona delicata, modesta e soprattutto gioiosa, qualità eccellenti per una educatrice.

Nel 1941 conseguì il diploma di maestra di scuola materna, missione a cui si dedicò con passione per circa 50 anni. Le opere in cui esercitò questo servizio, lasciando un’impronta indelebile nei suoi alunni, sono tante, fra cui: Roccabianca (PR), Casa Famiglia, Limana (BL), Parma S. Leonardo, Noceto (PR), Cesole (CR), Castellina (PR), Gualtieri (RE). Ovunque si dedicò anche alla catechesi in parrocchia.

Nel 1950, quando lasciò l’Asilo infantile Vittorio Emanuele II di Roccabianca, il Commissario Prefettizio espresse la gratitudine delle autorità e del paese tutto per la sua “lunga, infaticabile, generosa e intelligente opera prestata”.

Oltre a queste qualità, che hanno onorato ovunque il suo servizio, va sottolineato in Sr. Guerina un grande amore per la sua famiglia religiosa e una grande riconoscenza per tutto il bene che da essa era consapevole di avere ricevuto. Ne è prova la testimonianza ricca di affetto che ha dimostrato ai suoi superiori e alla congregazione tutta in occasione del suo 50° (Vedi Allegati).

Ora certamente continuerà a sorridere e chiederà al Buon Dio di sdrammatizzare gli errori delle sue consorelle e di azzerarli con la sua misericordia.